Iolanda - Percorsi dell'anima prigioniera (seconda parte)

di Nicola Ghezzani

Questa è la seconda parte dell’articolo “Iolanda. Percorsi dell'anima prigioniera”. Il piccolo saggio può apparire un po' controcorrente (complesso e perciò inattuale…), non di meno mi son deciso a pubblicarlo proprio per questo motivo. Il Web è pieno di scritti psicologici brevi e di carattere autopromozionale. Ho pensato fosse il caso di contribuire a modificare la rotta.

Fra l'altro, questo saggio tratta della delicata questione del controtransfert, quindi da un lato dell'inferenza soggettiva del terapista, dall'altro dell'attendibilità epistemica che possiamo attribuire alla conoscenza soggettiva intuitiva.

Anche questo materiale è in PDF. Scaricalo qui.


Vai alla prima parte

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License